Storia

Beauty Star

BEAUTY-STAR è stata fondata nel gennaio 1998 dopo l’acquisizione di AAM (“Artigiani-Associati-Maletti” una vecchia Società che Guerrino Maletti aveva fondato nel dopoguerra).
Nello stesso anno la storica “Gemelli Gualtieri” chiudeva, lasciando libero lo spazio espositivo nel Pad-33, il più blasonato per quanto riguarda il Salon-Furnishing.

La concomitanza di queste due opportunità, fa si che nella primavera del 1998 il nuovo marchio BEAUTY-STAR venga lanciato al Cosmoprof di Bologna e da allora la sua crescita in termini di immagine e di fatturato non conosca crisi, e aumenti la propria visibilità facendosi largo con l’obiettivo ben preciso di essere “bella , giovane e accessibile”.

Agile, snella, sensibile alle brezze del mercato, BEAUTY-STAR ha nel proprio DNA la sperimentazione di nuove forme di comunicazione, la velocità di inserirsi in canali nuovi con idee semplici ed efficaci, la capacità di adeguarsi al vento delle mode, l’elasticità di introdursi in nicchie di mercato emergenti.
Tutto questo senza mai tradire le sue origini artigianali, il piacere per il design, la ricercatezza delle scelte tecnologiche.

Dopo le prime linee presentate nel 1998 - HARVARD, dalle linee morbide e classiche e BERKELEY - più tecnica nelle linee e nei materiali - negli anni si sono susseguite molte altre collezioni, che hanno segnato il loro tempo, come FUXIA, dai colori e design inediti o NATURAL, dalle forme morbide e dai materiali nobili o ancora MIX & MATCH che sviluppa nuovi linguaggi con un occhio di riguardo alle tendenze della moda e del design.